L’inconscia eredità culturale di Bossi e i suoi accoliti


Milano. Corso Sempione.
Bar LaQualunque.

Due signore, attempate ma non rassegnate, spiluccano sedani e cruditè.
Con l’accento sulla e.

– Dove l’hai preso quindi?
– Da quel ragazzo, dietro casa mia. È un egiziano. Se vedessi però che bravo ragazzo…

umberto-bossi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...